Prodotto aggiunto

Grafiche esclusive f/w 2018-2019

Anche per questa nuova stagione in arrivo ho deciso che La ragazza dello Sputnik si sarebbe distinta per l’offerta di un prodotto originale e unico, che fosse esclusivo già a partire dai tessuti utilizzati ed è cosi che sono nate le grafiche che state per scoprire.

Lavorare con tessuti esclusivi, disegnati appositamente per il mio brand, è stato il primissimo passo con cui mi sono approcciata al mondo dell’abbigliamento. Non vi nego che inizialmente, quando ancora le mie capacità erano molto limitate e il mio prodotto simile a mille altri a livello di modellistica, quello era un modo per distinguerme e offrire un prodotto che fosse unico se non nella forma almeno nell’essenza. Col tempo sono indubbiamente cambiate tante cose, le collezioni si sono arricchite ed i capi sono diventati più maturi e di carattere ma la mia voglia di distinguermi, quella no, non è cambiata affatto. E cosi, anche per questa nuova collezione, ho deciso di affidarmi alle mani esperte di Giulia di ‘Le petit rabbit‘, che come ben sapete aveva già disegnato le grafiche della scorsa collezione, per creare dei pattern che parlassero la mia lingua e interpretassero i miei gusti.

Desideravo qualcosa che parlasse di me, che interpretasse il mio desiderio di sentirmi libera, di essere, anche nel vestire, tante donne in una sola e Giulia è riuscita, come sempre, ad interpretare i miei pensieri, a guidarmi laddove le mie idee non erano chiare ed a consigliarmi per riuscire a tirare fuori anche quelle più nascoste. Sono nate cosi tre grafiche diverse tra loro ma ognuna davvero mia allo stesso modo e da queste dei tessuti meravigliosi, nei colori che nel mio cuore avrebbe avuto questo autunno e, spero, anche il vostro. Una grafica a grandi fiori romantici (che nasconde nel suo fondo nero il mio cuore un pò dark) capace di assecondarvi nel vostro desiderio di essere elegante se lo volete, ma in grado di sfoderare una meravigliosa anima rock abbinata ad un paio di anfibi. Una grafica più sbarazzina, con piccole apette svolazzanti e pois irregolari, in tre diverse varianti di colore che abbiano il sapore dei boschi e delle foglie cadute.

Una terza grafica, infine, di cui sono particolarmente innamorata- dovrei forse negarlo?- perchè racchiude davvero in se il concetto di unicità di cui, io per prima, amo andare alla ricerca nei capi che scelgo di indossare.

Maxi righe dei colori della terra e maxi pois disegnati a mano da Giulia su un file che copre oltre un metro di stoffa per far si che si annulli l’effetto pattern ed ogni taglio di stoffa sia assolutamente diverso dagli altri e dunque UNICO.

Con questo tessuto ho realizzato una blusa dalle linee semplici ma con piccoli dettagli preziosi, come la manica all’altezza del gomito e il retro asimmetrico che le donano un carattere deciso e allo stesso tempo delicato. Una blusa che racconti un pò al mondo la donna che voglio essere. La guardo e continuo a sentirmi timidimente orgogliosa di me stessa.

Chissà se vi rivedete nei miei gusti, chissà se anche voi vedete la stessa magia che vedo anche io in tutto questo… Aspetto che me lo raccontiate, se vi va, e magari che mi diciate anche quale tra queste nuove grafiche autunnali vi racconta meglio.

Lascia un commento

Devi effettuare l'accesso per inserire un commento.